Di questi tempi in Grecia non se la passano bene ma nemmeno in Italia la situazione è rosea, nonostante il delirio calciofilo che esalta i bassi istinti italioti. Balliamo sull’abisso ma il popolo italico sventola tricolori come se avessimo risolto i nostri problemi. Stasera. in onore della Grecia, culla della democazia, ho preparato il primo tzatziki di stagione con due cetrioli del mio “Campo de’ miracoli”.

Queste la mia ricetta:
300 gr di yogurt ( potete usare il Total Fage anche se è facile farlo in casa)
2 cetrioli ( possibilmente “giovani” cioè con semi non formati)
1 spicchio d’aglio ( Possibilmente fresco)
1 cucchiaio di olio extravergine
1 cucchiaino da caffè di succo di limone
due foglie di menta
un ciuffetto di aneto
Sale e pepe bianco

Grattugiate i cetrioli, mettete la polpa ricavata in un colino a maglia stretta. Lasciate scolare per un’oretta poi prendete un pezzo di lino ( o anche la carta da cucina) ponetevi la polpa e strizzate bene. Mettete la polpa di cetrioli insieme allo yogurt, aggiungete l’aglio tritato finimente, l’olio, il succo di limone, la menta e l’aneto tritati finemente. Regolate il sale e aggiungete una spruzzata di pepe bianco. Mescolate e lasciate riposare in frigo per 3/4 ore.

Si accompagna con carni arrosto o pesce, oppure spalmato su pane ( la pita è l’ideale) o per condire un’insalata verde o alla greca. In frigo, coperto da pellicola, si conserva due o tre giorni.